MESSAGGIO DEL PRESIDENTE NAZIONALE DELL’A.N.Art.I.

AGLI ARTIGLIERI IN SERVIZIO ED IN CONGEDO IN OCCASIONE DELLA FESTA DELL’ARMA DI ARTIGLIERIA - 15 GIUGNO 2016 



Cari Artiglieri in servizio ed in congedo, cari Soci e simpatizzanti dell’A.N.Art.I., ci accingiamo a festeggiare, ancora una volta, la festa della nostra Arma, fissata alla data del 15 giugno dal 1921, su proposta del Duca d’Aosta Emanuele Filiberto di Savoia, in ricordo della “Battaglia del Solstizio”, combattuta con maggiore intensità sul Piave e nella quale l’Artiglieria svolse un’azione particolarmente efficace.

I Reggimenti ed i Comandi di Artiglieria e le Federazioni e Sezioni dell’A.N.Art.I. si apprestano a ricordare l’evento con cerimonie di vario livello ma sempre fortemente sentite.

Sono iniziati gli scambi dei tradizionali auguri con i vari mezzi oggi offerti dalla tecnologia: lettere, cartoline, e-mail, telefonate, ecc., a cui mi unisco volentieri e che ricambio con fraterni sentimenti di amicizia e cameratismo.

E’ con particolare piacere ed orgoglio che, come Presidente Nazionale, mi rivolgo a tutti Voi, innanzitutto con un saluto reverente alle Bandiere dell’Arma e dei Reggimenti di Artiglieria e poi con una ideale stretta di mano ai Delegati e Rappresentanti Regionali, ai Presidenti di Federazione e di Sezione ed a tutti i Soci.

Per l’occasione si uniranno certamente a Voi le Autorità civili e militari ai vari livelli, per testimoniare la stima e la comunanza di ideali che gli Artiglieri si sono guadagnati con la loro assidua opera, il loro supporto alle comunità locali, con il costante amor di Patria e il rispetto delle Istituzioni a tutti i livelli.

Abbiamo svolto, da circa un mese, il XXIX “grandioso” Raduno Nazionale a Darfo Boario Terme e nelle altre località della Valle Camonica; l’Associazione ha ricordato, insieme con la comunità di Rovereto (TN) il 1° centenario della morte dell’eroe S. Ten. MOVM Damiano Chiesa, abbiamo partecipato alle celebrazioni per il 70° anniversario della Repubblica, sia in Roma dove il nostro Medagliere ha reso omaggio al Capo dello Stato, sia in numerose altre località delle varie Regioni. Continueremo, come programmato, a prendere parte alle rievocazioni svolte quasi quotidianamente nelle varie Città d’Italia, nel rispetto dei principi ispiratori del nostro Sodalizio.

Nel ringraziare Voi tutti, Artiglieri in servizio ed in congedo, per la meritoria ed efficace attività svolta, formulo a tutti i più sentiti auguri: essi siano di buon auspicio per mantenere la nostra fede nei principi ispiratori dell’A.N.Art.I. e per fare sempre moralmente più grande l’Artiglieria italiana.

                                               Art. Gen. Rocco VIGLIETTA

                                                    11° Presidente Nazionale dell’A.N.Art.I.

 

 









AVVISO IMPORTANTE

NEL SITO

http://www.artiglieri2016.it/wordpress/?p=466


SONO DISPONIBILI I PROVINI DELLE FOTOGRAFIE DEL XXIX RADUNO NAZIONALE
 








                                           

      Roma, 16 maggio 2016

Cari amici Artiglieri di ogni grado, in servizio ed in congedo,

il 19 maggio p.v. avrà luogo nel Comune di Rovereto - ed in particolare nel Sacrario di Castel Dante e presso il Museo Storico della Guerra - la rievocazione del sacrificio del Sottotenente di Artiglieria MOVM Damiano Chiesa, nella ricorrenza del centenario della sua morte.

Vi invito tutti ad unirvi a me ed a tutta l’Associazione Nazionale Artiglieri nel ricordo di questo Eroe, che ha dato la sua vita per la nostra  amata Italia mentre si era arruolato volontariamente nel nostro Esercito e prestava servizio nel 9° Reggimento Artiglieria.

L’Associazione sarà presente nella manifestazione con i nostri “colori”, attraverso le Sezioni di Trento e Bolzano, che idealmente rappresenteranno tutta l’A.N.Art.I. e sarà data lettura di un mio messaggio di saluto a tutti i partecipanti.

Lo scorso anno, in occasione della cerimonia di scioglimento del 2° Reggimento artiglieria da montagna, svolta a Trento, ci siamo recati anche a rendere omaggio alla sua tomba presso il Sacrario di Castel Dante ed abbiamo  visitato la grotta, posta alla fine della Strada degli Artiglieri, in cui egli fu catturato.

Come sappiamo, la figura di Damiano CHIESA ha sempre avuto per l’Associazione una importanza determinante: dal 21 novembre 1938 gli fu intestato il “Reggimento Artiglieri d’Italia”, come venne denominata la nostra Associazione; nel nostro Sodalizio ci sono ancora molte Sezioni - esistenti fin da quegli anni e ricostituite subito dopo il 2° Conflitto Mondiale - che sono a lui intestate, sua madre (“Mamma Teresa”) fu inseritra nel Consiglio Direttivo Nazionale, ecc.

Come certamente i presenti ricordano ho rievocato brevemente la sua eroica figura e ne ho richiamato il generoso sacrificio anche nel corso del mio indirizzo di saluto rivolto ai Radunisti durante il recentissimo XXIX Raduno Nazionale.

Vi invito tutti a rinnovare, insieme con me, l’omaggio di tutta l’Associazione a questo eroico Artigliere, alla cui memoria ci inchiniamo reverenti,  dedicandogli una silenziosa preghiera.

Vi ringrazio per la partecipazione ideale al suo ricordo ed invio a tutti il mio saluto più sincero.                                                                                                                                                                                                                                                                                          

                                                           Gen. Rocco VIGLIETTA

                                               11° Presidente Nazionale dell’A.N.Art.I.